Prosegue l’impegno contro le mafie della Città di Venaria Reale.  Lunedì 20 febbraio 2017 in mattinata al Teatro della Concordia, le classi terze medie degli Istituti Comprensivi I e II, le classi prime del Liceo Juvarra, le scuole Formont e Casa di Carità Arti e Mestieri, parteciperanno all’iniziativa riservata alle scuole  “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”. All’evento presenzieranno anche i rappresentanti del Comitato della Memoria e delle Associazioni cittadine. Ospite d’onore sarà Don Luigi Ciotti, che dalle ore 9 alle ore 10.45 incontrerà i ragazzi. Saranno presentati nell’occasione alcuni elaborati multimediali frutto del lavoro svolto dalle scuole sul tema della legalità e, all’ospite Don Ciotti, saranno poste una quindicina di domande dagli studenti.

Il saluto della Città di Venaria Reale sarà portato dal sindaco Roberto Falcone, dal presidente del Consiglio comunale Andrea Accorsi e dall’assessore alla Cultura e Sistema Educativo Antonella d’Afflitto. Sarà presente il Presidio di Libera del Liceo Juvarra di Venaria Reale. Celebrata in città con anticipo rispetto al periodo consueto per impegni dell’ospite d’onore Don Luigi Ciotti, ogni 21 marzo, primo giorno di primavera, Libera celebra la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, perché in quel giorno di risveglio della natura si rinnovi la primavera della verità e della giustizia sociale. Dal 1996, ogni anno in una città diversa, viene letto un elenco di circa novecento nomi di vittime innocenti. Ci sono vedove, figli senza padri, madri e fratelli. Ci sono i parenti delle vittime conosciute, quelle il cui nome richiama subito un’emozione forte. E ci sono i familiari delle vittime il cui nome dice poco o nulla. Per questo motivo è un dovere civile ricordarli tutti. Per ricordarci sempre che a quei nomi e alle loro famiglie dobbiamo la dignità dell’Italia intera. E Venaria Reale lo fa con questo importante appuntamento rivolto innanzitutto ai giovani. Si ringraziano l’associazione le Aquile, gli Amici della Biblioteca e l’ ANC – Associazione Nazionale Carabinieri di Venaria Reale che effettueranno il servizio d’ordine, Fondazione Via Maestra, l’Azienda Speciale Multiservizi e il Comitato della Memoria.
Uno speciale ringraziamento all’associazione Libera ed in particolare alla referente di Libera in Piemonte,  Maria Josè Fava.